Come capire il taglio di capelli giusto

Capelli grossi o fini? Pochi o folti?

Come capire il taglio di capelli giusto? Far analizzare da un esperto la struttura del proprio capello è un primo passo essenziale. Infatti a seconda che la vostra chioma presenti capelli grossi o fini, possono esserci diverse opzioni finalizzate a valorizzare, in parallelo, anche i tratti del vostro volto e la vostra figura nel complesso. Nello specifico, se avete i capelli grossi e tendenzialmente folti, potete imparare a giocarci con disinvoltura, facendovi insegnare da un bravo parrucchiere professionista. Un abile hairstylist saprà che, in particolare, deve rispettare l’attaccatura dei capelli grossi, in modo da ottenere un risultato equilibrato anche con un effetto messy, spettinato e alla moda. Viceversa, se avete capelli fini, sia su un taglio corto che su uno medio-lungo, potreste osare una lieve scalatura per avere più volume e movimento. Pochi capelli, per giunta molto sottili? Con un taglio corto o addirittura rasato andrete sul sicuro.

Scegliere il taglio di capelli in base alla texture

Scoprire come capire il taglio di capelli giusto non è un’impresa impossibile. Scegliere il taglio di capelli adatto al proprio viso non può prescindere, oltre che dalla fisionomia del proprio volto, anche dalla valutazione della texture dei capelli, a seconda che siano ricci o lisci. Per esempio, se amate uno stile dandy, molto di moda negli ultimi anni, state attenti a scegliere il taglio di capelli più azzeccato: osate lunghezze e riga centrale o laterale solo se avete i capelli molto lisci o mossi, ma domabili. Avete, invece, una chioma molto riccia o crespa e vi chiedete come poter fare per capire il taglio di capello giusto? Ascoltate il vostro parrucchiere di fiducia il quale, probabilmente, vi consiglierà un taglio corto o medio, anche con rasature ad hoc laterali o sulla nuca e una vaga ispirazione afro se i vostri lineamenti lo consentono.

Forma del viso e capelli

capire taglio capelli giusto

Come capire il taglio di capelli giusto mettendovi davanti allo specchio? Una volta appurato il tipo di capello, passate a osservare i lineamenti del vostro volto. A parte affidarvi a un esperto, potete far riferimento voi stessi ad alcune regole indicative. Infatti esiste una correlazione tra forma del viso e capelli, significativa per poter scegliere un taglio e una pettinatura che possano valorizzarvi. Volto sottile, con fronte e mento un po’ allungati? Optate per una lunghezza media e uniforme sui lati, magari con un leggero ciuffo o cresta in avanti. Viso quadrato e mascella volitiva? No ai tagli troppo appariscenti, al contrario è meglio orientarsi verso l’extra-corto e il rasato. A proposito di forma del viso e capelli, se invece avete un volto piuttosto rotondo, scegliete un taglio con ciuffo leggero verso l’alto o una media lunghezza al centro. Come capire il taglio di capelli giusto per una faccia maschile a “triangolo rovesciato”, con fronte ampia e mento lungo? Via libera a volume su fronte e orecchie, con effetto naturale e morbido.