Capelli strani uomo: i look più estremi

Essere anticonformisti e alternativi, ad oggi, risulta come una delle sfide più difficili: se qualcosa non è di moda adesso, probabilmente lo è già stato o lo sarà molto presto. Come è possibile riuscire a distinguersi, allora? I tagli di capelli strani, per l’uomo che vuole sentirsi unico, rappresentano un’arma estremamente efficace, da abbinare ad un outfit fuori dalle righe. L’Italiano Parrucchiere vi mostra alcune delle acconciature maschili più particolari!

Capelli rasati con disegni

Le rasature creative rappresentano una categoria di hairstyle molto apprezzata dagli uomini che vogliono spiccare. Questa acconciatura è consigliata soprattutto a chi ha capelli scuri e pelle chiara o, viceversa, pelle scura e capelli chiari: il contrasto fa sì che i disegni risaltino. Questa tipologia di hairstyle da uomo è ideale per chi taglia spesso i capelli e ha quindi modo di cambiare look (e di conseguenza anche il disegno) frequentemente. Chi non vuole osare con disegni e tribali, può soddisfare il proprio desiderio di geometrie in altro modo: gli ultimi trend consistono nel modellare l’attaccatura dandole una forma molto definita, oppure nel rasare la riga che separa la sfumatura laterale dai capelli nella parte superiore del capo, che rimangono più lunghi.

Capelli colorati per l’uomo

capelli particolari uomoTra i tagli di capelli più strani per l’uomo troviamo gli hairstyle creativi e molto colorati. Sono pochi gli uomini disposti a osare con le nuance, ma per chi vuole risaltare tra la folla questa è la soluzione ideale. I capelli colorati, per l’uomo rappresentano un’opportunità di cambiamento, un modo per giocare, per prendersi un po’ meno sul serio. Che si tratti di una scelta trash come la testa leopardata (tanto in voga tra gli anni Novanta e i primi Duemila), o di un trend glamour come quello dei capelli argentati, una testa colorata fa sempre scena. Le nuance più apprezzate dagli uomini sono il grigio/argento, il verde, il turchese, il blu scuro e il bianco. Un unico vincolo: i capelli devono essere sani e nutriti, altrimenti il rischio è che appaiano secchi, disordinati e trascurati.

Hairstyle anni Ottanta da uomo

Gli anni Ottanta vengono ricordati universalmente anche per gli hairstyle trash e, spesso e volentieri, inguardabili. È vero, le mode sono cicliche, è per questo che nel 2017 e nel 2018 vedremo ritornare alcuni tagli di capelli da uomo provenienti direttamente dagli 80s. Mullet, styling voluminosi, permanenti, frangette che resistono alla forza di gravità: questo decennio si ripresenta nelle forme e nelle texture più disparate, sia per la donna che per l’uomo. Fortunatamente, gli anni Ottanta hanno prodotto alcuni look decisamente da imitare. Tra questi l’hairstyle media lunghezza alla George Michael, i ciuffoni techno-pop, il capello lungo e arruffato da rockstar, in stile Guns N’ Roses e Skid Row.