Capelli lunghi uomo, 5 tagli alla moda

I capelli lunghi per l’uomo rappresentano un hairstyle intramontabile, mai realmente passato di moda. Così come l’anno precedente, anche il 2017 ha portato in passerella il capello lungo e l’ha valorizzato con colori e tagli differenti, dal più lungo e selvaggio, alle mezze lunghezze scalate in perfetto stile britannico. Fondamentale per il buon mantenimento di una chioma lunga è il trattamento: la parola d’ordine è infatti “idratazione costante”, unica arma per evitare crespo e doppie punte. Il capello lungo è bello se curato, quindi consigliamo questo hairstyle a chi abbia voglia e costanza, ma soprattutto a chi possa vantare una chioma folta, robusta e sana.

Capelli lunghi per l’uomo, scalati o pari?

La vera scelta inizia da qui: nel momento in cui si raggiunge una buona lunghezza, è necessario dare una forma alla propria chioma. Capelli lunghi per l’uomo, sì, ma scalati o pari? Chi ha fibre capillari sottili e una chioma poca folta dovrà riccorrere a un taglio pari (blunt cut, in inglese): i tagli netti e poco sfilati danno infatti un senso di pienezza. Al contrario, quelli scalati sono più adatti per chi si ritrova con una criniera troppo folta e decisamente poco gestibile, soprattutto se riccia.

Il taglio di capelli british

Gli inglesi ne sanno, in fatto di hairstyle. È per questo che, pur reinventandosi, il taglio di capelli in stile british resiste allo scorrere del tempo presentandosi, ogni anno, sulle passerelle di tutto il mondo. Questa acconciatura, definita taglio brit-pop, si impone come trend a metà degli anni Novanta, ma trova la sua ispirazione negli ambienti pop e rock di trent’anni prima. Ciò che caratterizza e rende inconfondibile questo taglio di capelli è la scalatura: i capelli sono corti nella parte alta e più lunghi ai lati e davanti, dove vanno a formare una frangia sfilata. L’hairstyle british, da portare in nuance naturali (soprattutto il castano e il biondo cenere) è il taglio di capelli ideale per l’uomo che ama il look arruffato, ma alla moda.

Il taglio di capelli lungo e pariMan bun

Dal taglio brit-pop passiamo ad un vero hairstyle lungo. Ideale per capelli mossi o lisci, da evitare per quelli ricci (o si rischia l’effetto triangolo), il taglio lungo da uomo non scalato è senza dubbio il più versatile. Sta bene a chi ha i capelli fini o grossi di qualsiasi tonalità ed è perfetto sia per chi è glabro, sia per chi sfoggia barba e baffi. L’hairstyle lungo può essere portato in nuance naturali, ma anche vibranti o pastello, da sfoggiare con riga in mezzo (solo per chi ha un viso proporzionato e regolare) o di lato.

Sebbene questo taglio sia adatto quasi a tutti, è necessario specificare una cosa: il lungo non perdona! La chioma deve essere sana e lucente, per questo motivo è necessario dedicare un po’ di tempo (una volta a settimana è sufficiente) a maschere e trattamenti idratanti per capelli. Sì alle extra-lunghezze, ma solo se le punte sono sane e piene.

Il man bun e il look da surfista

Brock O’Hurn, definito il modello più sexy di Instagram, è divenuto famoso sul social grazie al suo man bun, ovvero lo chignon da uomo. Questa acconciatura si abbina bene a nuance chiare, un po’ da surfista, ma in generale è adatta a chiunque abbia capelli lunghi e corposi. Lo chignon da uomo può essere “messy” oppure liscio e ordinato grazie all’utilizzo di gel o cera per capelli. “Con quei capelli non troverai mai lavoro”: falso! Un hairstyle lungo può essere fascinoso ed elegante, seguendo alcuni accorgimenti. Fondamentale, come per ogni taglio lungo da uomo, è che i capelli siano ben nutriti e mai crespi, altrimenti il rischio è quello di ottenere un look sciatto e disordinato.

Il taglio di capelli lungo con rasature

L’ispirazione per questa acconciatura arriva direttamente dalle popolazioni norrene, da personaggi amati dal pubblico come Thor o i protagonisti di Vikings. L’hairstyle vichingo è originale e contraddittorio, adatto a coloro che non temono di sfoggiare un look edgy e aggressivo. Mentre i capelli rimangono molto lunghi sulla parte alta della testa (meglio se legati e decorati con poche trecce sottili), la parte bassa del capo è rasata a pelle. Dal momento che questa acconciatura viene sfoggiata soprattutto con capelli legati, si può dire che sia semplice da mantenere e curare. Il taglio lungo con rasature è adatto a chi ha molti capelli ed è perfetto per chi ha una barba importante, da vero viking.Capelli scalati uomo

Il taglio di capelli uomo mezza lunghezza con scalatura

Il taglio lungo e scalato da uomo è un evergreen, scelto da celebrità internazionali come Colin Farrell, Brad Pitt, Chris Hemsworth e molti altri ancora. È un taglio senza dubbio comodo, facile da mantenere e perfetto per chi ha i capelli molto lisci, perché crea movimento con le sue numerose scalature. Chi desidera ottenere un look wild da rocker bello e maledetto, dovrà però stare attento alla salute dei capelli, ricorrendo a prodotti dall’effetto anticrespo e lisciante, senza esagerare con il calore della piastra.

I capelli lunghi sull’uomo offrono numerose possibilità di styling e regalano un fascino particolare a chi li porta. Per ottenere una chioma sana e indomabile è però importante prendersene cura con attenzione e costanza. Come? Usando uno shampoo adatto alla propria cute, un buon balsamo ad ogni lavaggio e una maschera nutriente una volta a settimana. Per finire, i capelli lunghi devono essere protetti dagli agenti esterni: d’estate dal sole e dalla salsedine, d’inverno dall’inaridimento causato dal freddo e in città da smog e inquinamento.