Come gestire i capelli corti ricci

Si dice “per ogni riccio un capriccio”, e non è un caso. Il detto deriva proprio dal fatto che i capelli ricci siano difficili da domare e quindi siano proprio “capricciosi”. E come fare allora a trasformare una testa “ribelle” in una stilosa e trendy? I capelli ricci corti incorniciano perfettamente il viso ma bisogna prendersene cura con i giusti prodotti per evitare di appesantirli troppo, dare il giusto grado di idratazione e nutrimento per non farli diventare secchi o crespi.

Quali prodotti usare per domare i capelli corti ricci

Quali sono allora i prodotti da dover usare per curare e nutrire i capelli? Innanzitutto la maschera nutriente, l’alleato perfetto di ogni chioma morbida, da applicare almeno una o due volte al mese. Così come il balsamo, che deve essere applicato durante il lavaggio così da districare i ricci. La spuma, invece, si rivela una carta vincente per dare un tocco in più sui capelli umidi, ma è più indicata la cera per le ciocche ribelli corte. Come usarle? Sarà sufficiente lavare i capelli, asciugarli con un asciugamano in microfibra frizionandoli, passarci sopra una noce di spuma o gel e modellare i ricci.  Per chi, invece, voglia rendere l’aspetto più brillante dovrà ricorrere all’olio lucidante, da usare per concludere l’hairstyling.

Le spazzole non devono essere assolutamente usate in fase di asciugatura, ma prima. Anzi, bisognerebbe pettinare i capelli ricci corti con un pettine a denti larghi mentre si ha il balsamo in posa. E per avere ricci perfetti si deve usare il diffusore: testa in giù e aziona il diffusore, scompigliali per bene passandoti le mani tra i capelli e otterrai l’effetto “riccio ribelle”.

Come valorizzare i capelli corti ricci: i nostri consigli

Per valorizzare al meglio i tuoi capelli corti ricci bastano pochi accessori: puoi scegliere di tirarli su con un bel fiocco, prendere due ciocche, intrecciarle vicino la nuca e fermarle con una mollettina o dare un tocco di eleganza all’acconciatura ricorrendo a fermacapelli perlati su un solo lato della testa. Infine, se i capelli sono leggermente più lunghi sulla nuca basterà raccoglierli in una treccina o in uno chignon et voilà…